F.A.Q.
Ostetricia

E’ un test basato su una valutazione ecografica la TRANSLUCENZA NUCALE + BI TEST un prelievo di sangue materno per il dosaggio di due ormoni placentari, che permettono di calcolare dal punto di vista statistico la probabilità che il feto sia affetto da Sindrome di Down.

Assolutamente no, è opportuno osservare qualche giorno di relativo riposo (evitare lavori pesanti).

Assolutamente no. Non è opportuno cambiare nessuna abitudine di alimentazione prima dell’esame.

Mediamente 2 settimane per una risposta completa del cariotipo, ma per le anomalie cromosomiche più comuni, tra cui la Sindrome di Down, mediante una tecnica chiamata QF-PCR è possibile avere la risposta il giorno dopo l’amniocentesi.

Si hanno due risposte: la diretta dopo 2 giorni che è definitiva nella stragrande maggioranza dei casi, ma va poi confermata dopo 18 giorni dall’esame colturale.

L’ecografia di 2° livello è uno studio del feto molto accurato fatto da operatori esperti, con attrezzature ad alta tecnologia, che permette di aumentare notevolmente l’accuratezza diagnostica della patologia fetale.

Il monitoraggio della gravidanza a termine viene effettuato presso lo studio mediante l’utilizzo di cardiotografia computerizzata e valutazione ecografica del liquido amniotico.